L’intervista al Dott. Schiroli sui prossimi appuntamenti

 

Pubblicazione su “CBCT Magazine” e presentazione a Dubai

Per quanto riguarda l’attività di pubblicazione scientifica sulla tecnica di Implantologia Subperiostale, il Dott. Schiroli spiega: “abbiamo preparato un primo contributo che abbiamo sottoposto ad alcune riviste, ed è stato accettato recentemente sulla CBCT Magazine che è una rivista che si occupa specificatamente delle tecnologie 3D in ambito odontoiatrico. Verrà inoltre presentato su questa rivista in occasione della più grossa fiera dell’attività dentale che si svolge a Dubai i primi di febbraio e perciò avrà una visibilità importante”.

Formazione one-to-one a distanza

“Il mese di gennaio è stato dedicato alla pianificazione dell’attività didattica e clinica del 2024 – aggiunge il Dott. Schiroli – e abbiamo messo a punto una strategia innovativa che consiste nel creare delle attività individuali su richiesta del clinico. Abbiamo ricevuto talmente tante richieste da parte di medici e odontoiatri che vogliono iniziare questa tecnica, che ci è venuto in mente di creare delle attività ad hoc che saranno sviluppate proprio sul singolo professionista. Verrà quindi eseguita una lezione a distanza, però individuale solo per il collega. Quest’ultimo, vedendo lo svolgimento teorico ma anche con l’esplicazione di casi clinici del tipo di protocollo, può decidere se provare questa tecnica e a quel punto si sviluppa subito l’attività di supporto del caso clinico che poi viene, come già in passato, svolto insieme all’interno dello studio del collega”.

“European Dental Implantologist” a Colonia

“Il prossimo 9 e 10 febbraio mi recherò a Colonia, dove l’European Dental Implantologist, di cui faccio parte del board da tanti anni, si riunisce annualmente per discutere i topic dell’attività corrente. Non a caso, quest’anno il topic è proprio il digitale in odontoiatria, sia per la parte protesica che quella chirurgica. Per questo motivo, il Presidente Christian Berger ha inserito nel panel della discussione l’argomento della chirurgia subperiostale. Per noi questa è una grossa opportunità di condivisione con esperti del settore.” conclude il dottore.