In gergo medico si chiama cinetosi, ma comunemente viene chiamato mal di mare o mal d’auto. Anche detta “malattia del movimento”, dà luogo ad una serie di disturbi che si manifestano quando ci si trova su un mezzo di trasporto in movimento. 

 

Quali sono le cause?

La cinetosi si verifica quando i tuoi sensi vanno in conflitto. prendiamo l’esempio di una giostra al luna park: stai girando gambe all’aria e i tuoi occhi vedono una cosa, i tuoi muscoli ne sentono un’altra e le tue orecchie interne percepiscono qualcos’altro ancora. Il tuo cervello non può accettare tutti quei segnali contrastanti e dà luogo ad uno stato generale di malessere. Il ruolo delle orecchie è cruciale perché aiutano a controllare il senso di equilibrio. E il cervello che riceve stimoli contrastanti, dà il colpo finale. 

 

Leggere fa bene alla salute: ecco alcuni motivi per rifugiarsi nelle pagine di un buon libro!

 

Chi soffre di cinetosi? 

Chiunque può soffrire di cinetosi, ma è più comune nei bambini e nelle donne incinte. la cinetosi di manifesta rapidamente, da un momento all’altro, e tra i sintomi troviamo i sudori freddi, le vertigini, l’aumento della salivazione, la perdita di appetito, mal di testa, stanchezza, affanno. 

Per la maggior parte delle persone i sintomi di solito non durano a lungo. Spesso se ne vanno una volta che ci si abitua alla situazione, che si tratti del dondolio di una barca o del movimento di un treno. 

 

I rimedi contro la cinetosi

Ci sono alcune semplici cose che puoi fare se la cinetosi non va via da sola.

Rilassati. Trova qualcosa su cui concentrarti, che si tratti di fare respiri profondi o contare all’indietro da 100. Anche chiudere gli occhi può essere d’aiuto. Evita il baccano e la musica ad alto volume.

 

Il silenzio? Fa bene alla salute ed è anti-stress

 

Guarda un oggetto stabile. Se sei su una barca, guarda l’orizzonte. Se sei in macchina, guarda attraverso il parabrezza. Evita di utilizzare lo smartphone, di leggere, di consultare una cartina.

 

Evita l’alcol. Mangia leggero prima del viaggio ma non digiunare. Prediligi uno spuntino secco e idratati, senza esagerare. 

Respira aria fresca e non fumare.

 

Quando dovrei vedere un dottore?

La cinetosi di solito scompare una volta terminato il viaggio. Ma se hai ancora le vertigini, hai mal di testa, continui a vomitare, noti perdita dell’udito o dolore al petto, chiama il medico.