A fine 2023, il Regno Unito ha compiuto un notevole passo verso il futuro della diagnostica medica. Grazie all’implementazione di uno stetoscopio avanzato che incorpora l’Intelligenza Artificiale, i medici di base ora possono identificare immediatamente le malattie cardiache, rappresentando un’innovazione che potrebbe salvare molte vite e alleviare il carico sul già sovraffollato Servizio Sanitario Nazionale.

L’innovativo stetoscopio

Questo dispositivo, esteticamente simile agli stetoscopi tradizionali, segna una svolta nella cura della salute: la sua tecnologia IA è capace di analizzare i suoni cardiaci e individuare tempestivamente eventuali anomalie patologiche. L’ambulatorio di Golborne, situato nel quartiere di Notting Hill a Londra, è uno dei primi 200 centri medici nel nord-ovest di Londra e nel Galles a adottare questa tecnologia all’avanguardia.

L’impiego dello stetoscopio IA, sviluppato dalla compagnia americana Eko Health, mira a colmare il divario diagnostico e a prevenire le emergenze ospedaliere tra i pazienti cardiopatici. In particolare, quasi la metà dei pazienti di Golborne appartiene a gruppi etnici minoritari, che tendono ad avere un rischio maggiore di morte per malattie cardiache.

L’introduzione di questo strumento in una zona così variegata consentirà al NHS di mettere alla prova la tecnologia in situazioni di urgente necessità.
L’approvazione dell’uso dello stetoscopio IA da parte delle istituzioni mediche per i medici generalisti segna un momento epocale: si tratta del primo prodotto di Intelligenza Artificiale in grado di prescrivere farmaci salvavita senza richiedere una valutazione specialistica. I criteri per l’adozione si basano sui benefici collettivi che lo strumento può offrire, come evidenziato dai dati di ottobre del NHS, che hanno registrato quasi 7,7 milioni di appuntamenti non urgenti in attesa.

Con circa 300.000 pazienti in lista d’attesa per diagnosi cardiache e una stima di 30.000 decessi annuali tra coloro in attesa di esami, l’innovazione introdotta dallo stetoscopio IA è più che gradita. Inoltre, il trattamento dei pazienti a livello primario prima di un ricovero d’urgenza può far risparmiare al NHS fino a 2.500 sterline per paziente, portando a un risparmio annuo di circa 1 milione di sterline solo per il settore nord-occidentale di Londra.

Sebbene l’Intelligenza Artificiale offra promettenti vantaggi, è fondamentale garantire la dignità e la sicurezza di ogni paziente. Solo così possiamo considerare l’utilizzo dell’IA nella pratica medica come veramente etico e responsabile.