Siamo già entrati nell’autunno metereologico

Sebbene le temperature dicano il contrario, oggi termina ufficialmente l’estate, almeno astronomicamente parlando: dobbiamo dire addio alla bella stagione infatti a partire da venerdì 23 settembre 2023, alle ore 8:49 nell’emisfero settentrionale. L’equinozio d’autunno 2023 è un momento significativo nel calendario astronomico che segna l’inizio ufficiale della stagione autunnale nell’emisfero settentrionale, mentre in quello meridionale indica l’inizio della primavera. Questo fenomeno è il risultato della posizione della Terra nella sua orbita intorno al Sole e ha profonde implicazioni anche sulla durata del giorno e della notte. Il primo settembre ha segnato l’inizio del cosiddetto “autunno meteorologico“, un approccio utilizzato dagli scienziati per semplificare la registrazione dei dati climatici, che durerà fino al 30 novembre. Tuttavia, l’autunno astronomico, quello basato sulla posizione della Terra rispetto al Sole, inizia con l’equinozio d’autunno.

Cos’è l’equinozio?

Il termine equinozio deriva dalle parole latine “aequus”, che significa “uguale”, e “nox”, che significa “notte”. L’equinozio è, tecnicamente parlando, il momento della rivoluzione della Terra intorno al Sole in cui la nostra stella si trova allo zenit dell’equatore, cioè i raggi del Sole sono perpendicolari all’asse di rotazione della Terra. I due emisferi ricevono la stessa quantità di luce perché il Sole è precisamente sulla testa di chi si trova all’equatore. La traduzione letterale della parola latina significa notte uguale e indica quel momento dell’anno in cui notte e giorno durano lo stesso numero di ore. Non è mai preciso al secondo.

Perchè cade il 23 settembre nel 2023?

Questo dipende dal nostro calendario. La Terra impiega poco più di 365 giorni per completare una rivoluzione attorno al Sole. Tuttavia, il calendario gregoriano arrotonda fino a 365 giorni e non tiene conto dell’extra di 0,256 giorni. Le ore di scarto non le risentiamo sul calendario ma, in astronomia, fanno slittare o anticipare le date di equinozi e solstizi. Quest’anno l’equinozio d’autunno è il 23 settembre. Nel 2024 sarà, invece, il 22 settembre.