Uno studio longitudinale ha indagato il legame tra il livello di testosterone salivare e la competitività in atlete agoniste e non agoniste