Ad oggi non c’è totale accordo sullo Sluggish Cognitive Tempo: ovvero se si tratti di una tipologia di ADHD, oppure di un disturbo a sé stante.