Un articolo sull’utilizzo dei potenziali evocati specifici per l’indagine dei disturbi sensitivi o dolorosi di difficile diagnosi