Le terapie non farmacologiche sono un’interessante strategia di cura complementare per dolore e disturbi dell’umore nei pazienti con malattia di Alzheimer