La figura di Ferenczi è stata portatrice di innovazioni nello scenario psicoanalitico tra le quali considerare il paziente come individuo e non come sintomo