La felicità non può essere considerata come una sensazione statica ed immutabile, infatti, per provare felicità è necessario uno sforzo volontario