La morte è presente in ogni percorso di terapia in quanto parte dell’esistenza umana, sebbene molti terapeuti ne evitino la discussione diretta