Poiché spesso la percezione del dolore cronico non è scalfita da farmaci la ricerca si chiede come migliorare la condizione di vita di queste persone