Sorseggiare una tisana può essere molto più di un semplice rituale rilassante. Questa comoda abitudine può anche supportare vari aspetti della tua salute, grazie ai composti presenti negli ingredienti: sono infatti costituite dall’infusione di frutta, erbe, radici, corteccia, semi e fiori.

In cosa differiscono dai veri tè?

Le tisane possono essere preparate con vari ingredienti mentre i veri tè derivano dalle foglie della pianta Camellia Sinensis. I quattro veri tè sono verde, nero, oolong e bianco.

Una delle principali differenze tra le tisane e i tè è il contenuto di caffeina. Tradizionalmente, le tisane ne sono prive, mentre i veri tè contengono caffeina naturale che può essere rimossa durante un processo di decaffeinizzazione.

Ma quindi le tisane fanno bene? Alcune di esse hanno proprietà benefiche per la salute e vengono utilizzate da secoli come rimedi naturali. Specifichiamo però che non devono essere utilizzate come sostituto delle cure mediche.

Benefici delle tisane contro stress e ansia

Uno dei benefici potenziali delle tisane è il sollievo dallo stress e dall’ansia.

“Le tisane sono un rimedio comune per le persone che cercano un modo naturale per ridurre lo stress o gestire l’ansia”, ha spiegato a nutrizionista americana Melissa Azzaro. “Esistono dati che suggeriscono che alcune tisane, come la melissa, la camomilla, il basilico santo e la lavanda, possono aiutare le persone a provare un senso di calma”.

Nello specifico, uno studio ha dimostrato che il consumo di tisana alla lavanda ha ridotto i livelli di depressione e ansia in un campione di anziani. Ulteriori dati hanno mostrato che i livelli di cortisolo nel sangue si riducevano quando veniva bevuta una tisana, suggerendo una possibile riduzione dello stress.

“Questi effetti positivi sullo stress potrebbero essere dovuti al rituale calmante di sorseggiare una tisana piuttosto che a proprietà specifiche delle stesse”, ha osservato la Dott.ssa Azzaro. Ha inoltre specificato che i dati disponibili si basano su campioni di piccole dimensioni e che i ricercatori non hanno valutato popolazioni diverse.

Tre tisane salutari

1. Tisana allo zenzero

Conosciuto come rimedio affidabile contro la nausea, il tè allo zenzero ha un sapore speziato e corposo. Contiene l’antiossidante gingerolo, che è il principale composto bioattivo trovato nell’antica radice di zenzero. Lo zenzero contiene anche tracce di vitamine e minerali come vitamina B3 e B6, ferro, potassio e vitamina C.
È stato dimostrato che lo zenzero rafforza il sistema immunitario e combatte l’infiammazione. Una recente revisione sistematica degli effetti dello zenzero sulla salute supporta la sua capacità di aiutare a trattare una serie di disturbi, come la funzione gastrointestinale, il dolore, l’infiammazione e le sindromi metaboliche.

2. Tisana alla camomilla

La tisana alla camomilla è molto più di una semplice bevanda calmante da consumare prima di andare a dormire. La camomilla infatti contiene una varietà di sostanze fitochimiche bioattive, in particolare flavonoidi, che funzionano come antiossidanti. Contiene anche piccole quantità di minerali e vitamine, come potassio, calcio, carotene e acido folico, tra gli altri nutrienti.
Alcuni studi suggeriscono diversi possibili benefici della camomilla, tra cui un supporto al sistema immunitario. Secondo una ricerca, la camomilla può aiutare anche a lenire i dolori legati alla sindrome premestruale nelle donne. Per chi ha una storia di gravi allergie, soprattutto ai pollini, è consigliato evitare la camomilla perché potrebbe essere contaminata con il polline di altre piante.

3. Tisana all’ibisco

Ultimo ma non meno importante, la tisana all’ibisco è preparato con i fiori dai colori vivaci della pianta di ibisco. I suoi “calici” (la parte della pianta di ibisco che protegge la fioritura) vengono essiccati e utilizzati per preparare la tisana, offrendo un sapore rinfrescante ma aspro. Oltre a fornire potere antiossidante, il tè all’ibisco contiene piccole quantità di potassio, calcio, magnesio e altri oligoelementi. Uno studio del “The Journal of nutrition“, ha dimostrato che l’ibisco può aiutare ad abbassare la pressione sanguigna, tesi confermata da una meta-analisi di studi sull’argomento. Un altro interessante vantaggio cardiovascolare di questa tisana è la sua capacità di aiutare a ridurre i livelli di colesterolo cattivo LDL.