Immersa in una conca soleggiata, circondata da imponenti montagne che superano i 3000 metri, Bardonecchia rappresenta uno degli scenari più suggestivi dell’arco alpino occidentale. Celebre destinazione sciistica fin dal periodo del ‘900, ha ospitato le competizioni di snowboard durante le Olimpiadi Invernali del 2006 a Torino.

La località, in costante evoluzione, unisce con armonia tradizione e modernità. Bardonecchia offre numerose opzioni per gli amanti del trekking e della mountain bike in montagna: sentieri, mulattiere e strade militari. La vasta gamma di percorsi si adatta alle esigenze di ogni appassionato, che sia un semplice passeggiatore, un escursionista attento o un alpinista più esperto.

Attività da fare in inverno a Bardonecchia

Bardonecchia è rinomata per le sue piste adatte a tutti i livelli, offrendo tracciati per principianti e discese più impegnative per gli esperti. Il comprensorio sciistico si estende su quattro montagne diverse: Colomion, Melezet, Les Arnauds e Jafferau, vantando oltre 100 chilometri di piste ben curate e moderne infrastrutture di risalita.

Per gli appassionati di snowboard, il parco Freestyle di Bardonecchia offre una vasta gamma di strutture per mettere alla prova le proprie abilità e godere al massimo dell’esperienza sulla neve. La posizione privilegiata di Bardonecchia, ai piedi delle Alpi Cozie, garantisce una copiosa copertura nevosa e condizioni di neve di alta qualità, facendone una meta ambita per gli amanti dello sci e dello snowboard provenienti da tutto il mondo.

Ciaspolare è un’attività sempre più popolare che consente di esplorare la montagna in modo tranquillo e rilassante. Bardonecchia, grazie alla sua posizione geografica privilegiata e alla copiosa copertura nevosa di alta qualità, offre numerose opportunità per praticare questa attività. I sentieri adatti a Bardonecchia si snodano attraverso boschi di pini e abeti, paesaggi innevati e panorami mozzafiato sulle maestose Alpi Cozie, regalando un’esperienza unica a stretto contatto con la natura invernale.

Storia e cultura

Essendo una località di lunga storia, Bardonecchia può vantare diversi monumenti e esempi di interesse architettonico. Un importante luogo di culto è la Chiesa Parrocchiale di Sant’Ippolito. Sebbene la chiesa attuale sia stata costruita all’inizio del XIX secolo, sostituendo una precedente costruzione trecentesca, un campanile romanico ben conservato, con guglia ornamentale in rame, testimonia l’originale struttura medievale. All’interno della chiesa, si trovano esempi pregevoli di artigianato valligiano, tra cui un coro ligneo risalente al XV secolo, una significativa Croce in argento e un notevole Fonte battesimale.

Tra le attrazioni di Bardonecchia, il Forte del Bramafam è un luogo di notevole interesse. Questo antico castello, che originariamente difendeva la città, è stato trasformato in un museo. Altro punto di interesse è il suggestivo Palazzo delle Feste, costruito in stile Liberty nel 1913. Inizialmente concepito per ospitare spettacoli, manifestazioni ed eventi musicali, oggi è di proprietà del Comune e rappresenta una sede privilegiata per una varietà di eventi. Infine, il Museo Civico offre una visita interessante, con esposizioni di cimeli antichi, tra cui attrezzi e sci risalenti al XIX secolo.

Gita al Lago di Rochemolles

Il Lago di Rochemolles rappresenta una magnifica destinazione per gli amanti dell’escursionismo. Caratterizzata da un ambiente naturale incontaminato, la zona offre boschi di conifere e spettacolari panorami montani. Questo lago costituisce una vasta piscina naturale incastonata tra le cime, con un colore verde smeraldo che ne accentua la suggestione. Diversi sentieri escursionistici conducono al lago, offrendo opzioni di varia difficoltà e durata per tutti i livelli di abilità.
Sia che si preferisca una passeggiata tranquilla o un’escursione più impegnativa, sono disponibili molte opzioni. Al raggiungimento del lago, numerose aree picnic e zone di riposo permettono di rilassarsi e godere della vista panoramica.

Passeggiare nel Parco Naturale del Gran Bosco

Esplorare il Parco Naturale del Gran Bosco nella zona di Bardonecchia offre un’esperienza immersiva nella natura incontaminata delle Alpi Occidentali. Con una vasta estensione di 6.000 ettari, il parco presenta percorsi escursionistici che regalano panorami mozzafiato sulle maestose montagne circostanti.

La fauna e la flora del parco sono ricche e diversificate, con numerose specie di animali e piante protette. Durante la passeggiata, è possibile avvistare cervi, camosci, marmotte e aquile, immergendosi nella freschezza delle foreste di conifere e faggi. Oltre a essere un ambiente naturale straordinario, il parco riveste anche un interesse storico e culturale, con antichi sentieri che attraversano i boschi e conducono a resti di fortificazioni risalenti alla Seconda Guerra Mondiale.