Il Dott. Luca Timossi, Urologo e Andrologo ai microfoni di Qui Salute

 

L’esame per prevenire il tumore della prostata

La prevenzione urologica nel maschio riguarda prevalentemente il tumore della prostata: il secondo più frequente nel sesso maschile.” La prevenzione deve iniziare intorno ai 50 anni – spiega il Dott. Timossi – ma discriminante è la familiarità di questa patologia. Tutti i soggetti di sesso maschile che hanno avuto un familiare di primo grado affetto da tumore della prostata dovranno, infatti, cominciare a far prevenzione intorno ai 45-46 anni”. Fondamentale, in questo frangente, è inoltre l’esecuzione del PSA, un esame ematochimico che va ripetuto, secondo indicazione del medico specialista, ogni 6-12 mesi. “Si tratta di un esame che serve per scremare i pazienti che possono o potrebbero in futuro sviluppare la patologia” conclude lo specialista.

Ne parliamo con il Dott. Luca Timossi, specialista in Urologia e Andrologia.